Vendere sui Marketplace

I marketplace sono luoghi virtuali che permettono l’incontro tra venditori e acquirenti in grado di offrire ai primi visibilità presso un alto numero di potenziali clienti, ai secondi una scelta piuttosto ampia tra moltissime categorie di prodotti da acquistare a prezzi vantaggiosi.

marketplace

Gli utenti che acquistano online amano i marketplace non solo perché permettono di trovare i prodotti desiderati a un prezzo competitivo ma anche perché possono visionare le recensioni lasciate per altri prodotti e decidere di acquistare da un venditore dopo aver visionato i feedback lasciati dagli altri utenti.

I marketplace fungono da mediatori delle operazioni commerciali innanzitutto selezionando i prodotti e venditori che riescono a soddisfare le caratteristiche richieste: i requisiti d’accesso sono differenti a seconda del marketplace sul quale decidiamo di vendere, Spartoo, ad esempio, offre spedizione e reso gratuiti ai propri clienti e richiede ai venditori di soddisfare questi criteri, su eBay invece non è richiesta la spedizione gratuita ma se la si offre si ottiene un feedback positivo automatico sulle spedizioni e un maggiore trust.

Quali sono i vantaggi della vendita sui marketplace per i venditori

Scegliere di vendere i propri prodotti su marketplace si rivela una strategia utile soprattutto se si è interessati ad acquisire visibilità piuttosto in fretta, se si vuole testare l’interesse che il mercato italiano o straniero ha per un determinato prodotto oppure se si ha la necessità di cominciare a vendere da subito senza dover fare grossi investimenti che riguardano il marketing.

I marketplace investono grandi somme nella pubblicità e sebbene il costo di presenza sul marketplace possa sembrare esoso al venditore (parliamo di percentuali che si aggirano tra il 10% e il 15%), raggiungere gli stessi risultati di visibilità in termini di traffico, sarebbe quasi impossibile se non investendo un’ingente somma in inserzioni sponsorizzate. Diverso è il discorso per il SEO: raggiungere le prime posizioni nei motori di ricerca è sicuramente un investimento proficuo ma il posizionamento richiede tempo e lavoro, per questo motivo, consigliamo a tutti coloro che intendono vendere sin da subito i propri prodotti, di integrare la propria piattaforma e-commerce con la vendita sui marketplace. I costi di vendita possono essere reinterpretati in termini positivi se intesi come investimenti nell’acquisizione di nuovi clienti.

Un altro vantaggio da prendere in considerazione è la semplicità di utilizzo: vendere sui marketplace non richiede specifiche competenze tecniche in quanto il loro utilizzo è pensato appunto per permettere ai più di vendere agevolmente. I marketplace si occupano anche di gestire le operazioni di postvendita, ricevono i pagamenti e li depositano al netto delle spese sul conto dei propri venditori.

Grazie al lavoro di integrazione della piattaforma e-commerce con i marketplace è possibile gestire vendita,post vendita e dati di magazzino, senza grosse difficoltà, sincronizzando i dati in questione e permettendo al venditore di gestire assieme tutti i dati relativi ai suoi ordini e ai prodotti, provenienti da tutte le piattaforme.

Quali marketplace

Alcune cifre: Ebay conta 145 milioni di utenti attivi nel solo 2014 e il solo mercato italiano conta 7 milioni di utenti mentre la sola Amazon Italia, il 15 dicembre del 2014, ha registrato 396.261 prodotti ordinati.

Per valutare al meglio le opzioni di vendita sui marketplace bisognerà fare un’analisi di mercato per riuscire a proporre un prezzo concorrenziale prestando attenzione alle spese di gestione dei diversi negozi. Ogni marketplace presenta caratteristiche proprie, alcuni sono dedicati a specifiche categorie merceologiche (marketplace di settore come MaremagnuM e Abebooks dedicati ai libri o Etsy per l’artigianato e il vintage) mentre su altri è possibile vendere di tutto ma si rivolgono a un pubblico specifico perché affermati come marketplace leader nel Paese in cui sono nati. Rakunten, ad esempio, è un colosso giapponese e pur vendendo in tutto il mondo, si rivolge prevalentemente a un pubblico giapponese. Possiamo dire lo stesso per Yatego, marketplace che si afferma con successo anche in altri Paesi oltre al proprio ma che è leader nel suo Paese natale: la Germania.

I markeplace più importanti e più amati da acquirenti e venditori sono eBayAmazonSpartooePricePixplaceEtsyAliexpressRakuntenZalando, HaistoreUlaolYategoMaremagnum, AbebooksFnac e Cdiscount per il il commercio al pubblico mentre per il commercio B2B possiamo citare ZentradaAlibaba e Solostock.

Ti aiutiamo a valutare pro e contro della vendita su ogni tipo di marketplace in modo da ottimizzare le risorse e scegliere i mercati più adatti alla vendita dei tuoi prodotti, analizzando attentamente costi, prezzi di mercato, pubblico di riferimento, spese di spedizione e gestione del post vendita. 

Possiamo inoltre occuparci della gestione dei tuoi negozi sui marketplace e di gestire l’assistenza clienti per te, occupandoci di rispondere alle  domande degli acquirenti e supportandoli nel processo di acquisto sui marketplace.